Paola Matteucci 

Paola Matteucci e il ricamo a mano su tulle

HOME PAGE ARS PANICALENSIS CORSI DI RICAMO SCUOLA DI RICAMO IL COLORE KIT E LIBRO EVENTI GALLERY CONTATTI

Velo da Sposa  Realizzato da Paola Matteucci
Museo del Tulle - pezzo storico-Abito  da battesimo
Ricamo Ars Panicalensis

Breve  STORIA e descrizione della TECNICA Ars Panicalensis

Il ricamo su tulle di Panicale Ars Panicalensis deriva da antiche tradizioni locali, come testimoniano i manufatti di produzione conventuale conservati ancora nelle nostre chiese. Questa tecnica, molto diffusa nell'800 dopo l'invenzione del telaio per tulle meccanico (1809), rappresentava un modo veloce per la produzione di pezzi simili al merletto ad ago. Negli anni '20 fu rielaborata da Anita Belleschi Grifoni, che ne ANITA BELLESCHI GRIFONI lcreatrice dell'Ars Panicalensisperfezionò la lavorazione fondando anche una scuola di ricamo su tulle, a cui diede nome "Ars Panicalensis". La  scuola di ricamo  offrì  la possibilità a molte donne Panicalesi di compiere un primo passo verso l'indipendenza economica.
L'esecuzione del ricamo necessita di una precedente imbastitura su un doppio supporto costituito da carta oleata (disegnata) a carta da pacchi. Si esegue poi il ricamo  ad  ago  con punti filza e differenti retini per produrre  effetti  di  vuoti/pieni  e  chiaroscuri.  Fiori, medaglioni  a  retina,  uccelli del  paradiso,  volute barocche,  sono  i  soggetti  privilegiati   dell'Ars Panicalensis  uno  tra  i  ricami  a  mano su tulle più ricercati. Niente macchine da ricamo quindi, ma solo la creatività e l'abilità delle mani. 
La storia del ricamo su tulle Ars Panicalensis potete apprezzarla visitando il
museo del Ricamo su Tulle "Anita Belleschi Grifoni" a Panicale (PG) per una visita virtuale cliccate QUI

THE HISTORY AND TECHNIQUE

The tulle embroidery of Panicale Ars Panicalensis is derived from antique local tradition as shown by the pieces produced in the convents and still preserved in our churches. This technique widespread in the 1800, s after the invention of the mechanical loom for tulle (1809) was a fast way of producing pieces similar to needle lace.
In the 1920,s it was reworked by Anita Belleschi Grifoni, who prerfected the technique, also founding a school of tulle embroidery, giving to the technique the name "Ars Panicalensis". The embroidery school gave to many women from Panicale the possibility of the first steps to fìnancial indipendence.
The working of the embroidery necessitated a prior tacking on to a double support consisting of waxed paper (with the design) and brown parcel paper. The embroidery is then worked with running stitches and different background stitches to produce effects of space/fullness and of light and shade. Flowers, network medallions, birds
of paradise, baroque scrolls are the most prominent motift of Ars Panicalensis.

 
     
Copyright © 2005- www.paolamatteucciricamo.com

Paola Matteucci  consulente  per l'Ars Panicalensis Via Brodolini n. 30 Panicale (PG)         tel 075 837523  348 2451350